Pagine

Loading...

giovedì 6 novembre 2014

LO GNOSTICISMO E IL RITORNO DELLE ANTICHE VERITA'


Gli gnostici erano antichi cristiani secondo il quale tutti coloro che credevano in Dio non dovevano limitarsi ad adorare Cristo, ma sforzarsi anche di emularlo nello spirito.
Avevano cercato di descrivere questa emulazione in termini filosofici come un metodo di pratica, di imitatio Christi.

Non appena la chiesa iniziò a formulare i suoi canoni , gli Gnostici vennero considerati eretici che si rifiutavano di dedicare la loro esistenza a Dio come dimostrazione di fede.

venerdì 12 settembre 2014

COMMENTO ALL'APOCALISSE DI OMRAAM MIKHAEL AIVANHOV



«Con la parola “cielo” bisogna comprendere una cosa, e con la parola “terra” bisogna comprenderne un’altra.
Nel linguaggio simbolico, il cielo rappresenta la parte spirituale dell’uomo, il campo del pensiero, dei progetti, e la terra rappresenta il campo della concretizzazione, della realizzazione nella materia.

lunedì 1 settembre 2014

IL DEMONIO MANIPOLA L'UOMO DEBOLE


Durante un ufficiale esorcismo professato da un Sacerdote autorizzato ed in retta coesione con il Rituale Romano di Liberazione, ogni Prelato può, per interesse dell’umanità, estorcere preziose informazioni al demonio.

martedì 15 luglio 2014

LA FEDELTA' NON E' UN DOVERE MA RENDE L'AMORE COMPLETO

Un tempo valeva la doppia morale, l'uomo pretendeva la fedeltà ma lui non era tenuto ad essere fedele. Oggi maschi e femmine sono sullo stesso piano.  Numerose donne sposate hanno un amante infedele e a cui sono infedeli, al punto che mi viene voglia di dire loro: «Ma perché non provate di nuovo con vostro marito, ripartendo da capo, cercando di amarvi davvero, con un vero erotismo e con una vera fedeltà?» 

mercoledì 9 luglio 2014

L'ARTE DI CHIEDERE SCUSA


Non tutti sono capaci di chiedere scusa quando sbagliano: ma quasi sempre, è il modo migliore per mettere fine a un conflitto.

Se i litigi sono tanto naturali quanto comuni in ogni relazione umana, che sia di natura amorosa, di amicizia, parentale, meno naturale e meno ovvio è il momento delle scuse: eppure, ogni conflitto si può dire chiuso solo quando chi ha sbagliato dimostra vero pentimento, e soprattutto lo sa ammettere. 

martedì 24 giugno 2014

DALLA PIRAMIDE AL CERCHIO



"Il potere del mondo si manifesta nel cerchio
e ogni cosa tende ad essere circolare"
                                               Black Elk

La vita è una lotta quotidiana per la maggior parte delle persone nel mondo. Anche quei pochi che hanno soldi a sufficienza per non doversi preoccupare dei problemi economici, non sono soddisfatti della loro vita e cercano di distrarsi con beni materiali, divertimenti, droghe, sesso e giochi di potere.
Ma continuano a rimanere insoddisfatti, confusi, inquieti, in una ricerca continua di qualcosa che riempia il loro vuoto interiore.

lunedì 10 marzo 2014

LA BUIA NOTTE DELL'ANIMA




Che cos’è la notte oscura dell’anima? Mi sta forse sfuggendo qualcosa?


Non ti sta sfuggendo nulla, nemmeno la notte oscura dell’anima: ci sei già dentro!
Essere inconsapevole delle tue azioni, dei tuoi pensieri ed emozioni crea la notte oscura dell’anima. Nel momento in cui sei consapevole di questi tre livelli del tuo essere… Il pensiero è il livello più superficiale, il sentire – le emozioni – è un po’ più profondo, e poi c’è l’essere: l’ultima cosa che devi disperdere quando arrivi al supremo.

Il processo è semplice, il processo è sempre lo stesso. Osserva, sii testimone, osserva i pensieri – senza alcun giudizio, senza condanne e senza giudicare… Nel momento in cui dai un giudizio – a favore o contro – non sei più un testimone: sei già diventato parte del processo del pensiero. Resta in silenzio, e guarda semplicemente ciò che passa sullo schermo della mente, allo stesso modo in cui guardi un film. Ricorda solo che sei un semplice spettatore. E lo stesso procedimento, quando sei riuscito a utilizzarlo al primo livello, ti renderà capace anche di osservare le tue emozioni, che sono più sottili. La persona che vede i pensieri e resta silenziosa, resta testimone, diventa automaticamente capace di fare questo secondo passo. E molto presto sarai in grado di osservare i sentimenti, gli umori, gli stati d’animo, le emozioni.

mercoledì 19 febbraio 2014

VIVERE NELLA LUCE



L'Amore di Dio dimora in noi, e si estende attraverso di noi in ogni istante della nostra vita quotidiana. Quando viviamo in armonia con il nostro vero sè, così come è stato creato da Dio, riceviamo costantemente amore, e così come lo riceviamo lo propaghiamo all'esterno. Ecco che cosa significa "vivere nella luce"!

Vivere nella luce: chi non desidera raggiungere una simile condizione? Tutti , è logico!

Ma diventa meno logico quando qualcuno si comporta in modo da farci credere di non meritare il nostro amore. In questo caso estendere il nostro amore a quella persona ci sembra sbagliato, mentre negarglielo ci pare più che giustificato.

Quel momento, quell'istante di pensiero negativo, per quanto minuscolo possa sembrarci, per quanto si presenti come un ragionamento assennato, è la RADICE DI OGNI MALE!

E' questa la pietra angolare del sistema di pensiero dell'ombra e la nostra disconnessione dalla luce, giacchè implica la separazione da Dio e l'espressione del giudizio e della condanna.

Dio non nega mai l'amore, e il solo modo per giungere all'equilibrio mentale sta nell'imparare ad amare nello stesso modo.

Non esiste un diavolo esteriore che si diverte a molestare il pianeta,ma nel nostro pensiero c'è una tendenza onnipresente a dimenticare l'amore e quindi a farci sentire profondamente infelici.

Dio è amore e l'amore perfetto scaccia la paura

Dio non percepisce l'ombra perchè, non essendo amore , l'ombra in realtà non esiste.

Tratto da "The shadow effect" Il potere del nostro lato oscuro