Pagine

Loading...

giovedì 28 giugno 2012

IL MAGNETISMO E' UN POTERE INNATO DELL'ANIMA



Perché quando alcuni parlano tutti ne sono affascinati, mentre altri possono trattare lo stesso argomento senza suscitare il minimo interesse? Con tutti i loro ovvi difetti, i dittatori esercitano un'influenza enorme. Qual' è il segreto di questo potere? E' il magnetismo.
Siamo tutti divinamente dotati di un magnetismo personale. Perché, dunque,in alcuni è così evidente, mentre altri sembrano esserne privi? Perché pochissimi conoscono il modo di sviluppare il magnetismo, che nella maggior parte dei
casi rimane allo stato latente. Molte delle facoltà di cui il Signore ci ha dotati rimangono nascoste dentro di noi poiché non ne facciamo uso. Alcuni di voi sono vissuti senza coltivare il proprio potenziale di salute attraverso un'adeguato esercizio fisico. Con quali risultati? Malattie e vecchiaia precoce.
Quando pensate allo sviluppo del corpo, non intendete certo rafforzare soltanto un braccio e trascurare il resto. Un uomo con una testa piccola come una noce e un corpo molto grande apparirebbe sproporzionato. Altrettanto sproporzionato sarà il vostro sviluppo interiore se vi limiterete a
coltivare soltanto alcune delle facoltà mentali di cui Dio vi ha dotati trascurando le altre.

Che cosa è il magnetismo? L'ipnotismo è stato definito magnetismo animale; è una specie di cloroformio mentale somministrato dall'ipnotizzatore. Il magnetismo spirituale, invece, è qualcosa di diverso: è il potere che l'anima
ha di attirare o di creare ciò che le occorre per raggiungere un benessere e una felicità completi. Il magnetismo di molti esseri umani non è molto evoluto; prevale in loro un magnetismo animale o fisico, soggetto all'ipnosi cosmica di maya, o illusione terrena, che si manifesta soprattutto sul piano materiale.

- L'effetto delle abitudini alimentari sul magnetismo -
Sono molteplici i fattori che influiscono sullo sviluppo del magnetismo. In primo luogo, la qualità e la quantità del cibo che ingerite. Un'alimentazioneeccessiva e sbagliata nuoce allo sviluppo del potere magnetico perché ha un
effetto negativo sulle energie vitali del corpo. Ad esempio, coloro che appesantiscono l'organismo mangiando troppa carne indeboliscono il proprio magnetismo. La stessa cosa può dirsi di altri alimenti non adatti al corpo umano. Al contrario, gli alimenti puri come la frutta fresca, lo rafforzano.
Per quanto concerne la quantità deve essere tale da farvi sentire un leggero appetito quando vi alzate da tavola. Non mangiate a sazietà. Appesantire lo stomaco riduce l'energia vitale con conseguente diminuzione del magnetismo.
Coloro che mangiano troppo non sono magnetici, mentre coloro che digiunano regolarmente accrescono il proprio potere magnetico.
Dovete sempre dominare il corpo e non permettere mai che sia il corpo a dominarvi. Chi non è abituato a digiunare, teme che sia sufficiente rimanere un giorno senza mangiare per andare incontro a morte sicura. Invece, nel corso di un lungo digiuno scoprirete presto che la fame scompare e che non avete più voglia di mangiare. E' pericoloso digiunare a lungo se non sapete come regolarvi, ma conoscendo le modalità del digiuno, non si determina alcun problema. Un'eccessiva alimentazione rende schiave le forze vitali dell'organismo che, invece, vengono vivificate da un digiuno regolare, ad
esempio da uno a tre giorni consecutivi, e accrescono il magnetismo del corpo.
Voi siete l'anima, che per sua natura è di gran lunga superiore a un effimero corpo di carne. Digiunando, scoprirete che è l'energia cosmica, o prana, a mantenere in vita il corpo. Questa energia intelligente, che si è lasciata condizionare dal cibo, impara così a fare maggiore assegnamento su se stessa.

Con il digiuno educate l'organismo ad affidarsi di più all'energia cosmica.Anche Gesù ha sottolineato questa verità affermando: "Non di solo pane vive l'uomo, ma di ogni parola che procede dalla bocca di Dio". La 'bocca di Dio'
è il centro sottile situato nel midollo allungato, attraverso il quale la divina energia vitale, la 'parola', fluisce nel corpo dalla sorgente cosmica.
Durante il digiuno attenetevi alla convinzione che non morirete di fame e che l'energia cosmica vi mantiene in vita. Vi sorprenderà constatare che l'energiafluisce nel vostro corpo naturalmente e non per mezzo del cibo. Dipendete dal cibo perché non conoscete l'esistenza del potere che costituisce il vero sostegno della vita.

Ammettete per ipotesi di riempire di cibo lo stomaco di un morto; pensate forse che il cadavere riesca a digerirlo e tornare ad essere pieno di energia?
No, naturalmente; rimarrà senza vita. Ma che cosa succede quando riempite di cibo lo stomaco di un uomo vivo? Le sostanze alimentari verranno assimilate,dimostrando così che non è il cibo a dare la vita. Il prana  -  la forza vitale intelligente racchiusa nel corpo che trasforma gli alimenti in energia-  è stata resa schiava dalla nostra identificazione con il corpo stesso, al punto da ritenere di non essere in grado di sostenerlo senza fare ricorso al cibo. Ma Gesù ci ha ricordato che le cose stanno diversamente. Il prana entra nel corpo insieme all'anima all'atto del concepimento, e nel corso della
vita viene costantemente ricostituito attraverso la 'bocca di Dio'. Il digiuno è uno dei modi in cui è possibile sviluppare l'autonomia dell'energia interiore.
Il digiuno purifica il sangue e fa riposare i vostri organi; allora una nuova energia comincia a emanare dagli occhi, dalle mani e dai piedi. Così,durante un periodo di digiuno siete in grado di trasmettere agli altri una maggiore forza risanante quando pregate per loro e praticate la Tecnica di guarigione insegnata dalla Self-Realization Fellowship.

Non appena comprendete che vivete di energia cosmica e non di sostanze materiali, il corpo si magnetizza e in voi si manifesta un magnetismo di qualità diversa. Queste sono le grandi verità che cominciate a conoscere.

- Il vostro corpo è attraversato dalle vibrazioni del mondo intero -

Fra voi, il mondo che vi circonda e le persone con cui venite a contatto si determina un costante scambio di magnetismo. Ad esempio, incontrando qualcuno,potreste avere la sensazione che vi stia accadendo qualcosa; state percependo,
infatti, la sua vibrazione. Perché gli altri possano trasmettervi il proprio magnetismo debbono essere vicini a voi.
Quando stringete la mano a qualcuno, si crea una sorta di magnete che determina uno scambio di magnetismo. Se siete il più forte o il più positivo dei due trasmetterete all'altro le vostre vibrazioni; se invece siete il più debole assorbirete le sue. Ciò spiega perché alla gente piace,inconsciamente,stringere la mano a uomini e donne famosi.

Ogni azione, positiva o negativa che sia, crea delle vibrazioni in tutto l'etere. Quando vi trovate nel loro raggio di azione, le vibrazioni attraversano il vostro corpo come le onde radio. Se vivete o avete contatti con qualcuno che si comporta male, sentirete la vibrazione magnetica delle sue azioni negative, qualsiasi cosa facciate per evitarla. I deboli dovrebbero
fare di tutto per sfuggire la compagnia di chiunque abbia abitudini cattive.Soltanto chi è dotato di un forte potere mentale può avere a che fare con persone del genere e aiutarle a cambiare, senza subirne l'influenza negativa.Questa è la legge. Se una persona è dedita all'alcol e la forza magnetica della sua abitudine è più potente della vostra volontà di non bere, non
frequentatela. Se avete rapporti con persone che hanno abitudini negative,dovete essere certi che il vostro magnetismo positivo sia più potente del loro magnetismo negativo. I sedicenti maestri e i cosiddetti riformatori che non si proteggono sviluppando prima un potente magnetismo spirituale, sono facili vittime delle vibrazioni negative di coloro che cercano di aiutare.
Quando stringo la mano a qualcuno, o comunque sto in compagnia di altre persone, trasmetto il mio magnetismo e, talvolta, se voglio, percepisco le loro vibrazioni. Ma quando non voglio, evito di sintonizzarmi con tali vibrazioni e rimango al di là del loro raggio di azione. Poiché ho sviluppato un forte magnetismo, la mia forza magnetica è più potente, e posso quindi escludere tutte le vibrazioni indesiderate. Sono costantemente consapevole di questi misteri dell'esistenza. E gli esseri umani pensano di essere soltanto qualche chilogrammo di carne!

- La calma vi protegge dalle vibrazioni negative -

E' stato dimostrato che vivere circondati da vibrazioni rumorose troppo elevate riduce di sei anni la durata della vita. Quando siete nervosi,manifestate una maggiore ricettività alle vibrazioni fastidiose, che turbano ulteriormente il sistema nervoso. Quando siete calmi, invece, le vibrazioni irritanti non hanno alcun effetto. Vi disturbano quando siete nervosi e
irritabili, ma non appena vi calmate e vi sentite mentalmente forti non possono più influenzarvi.
Trasformate le vostre vibrazioni e rafforzatele pensando: "Sono sereno",oppure: "Sono felice". Fate questa affermazione ogni giorno, e svilupperete la forza magnetica della pace e della felicità. Se ritenete che l'ambiente in cui vivete non sia compatibile con i vostri obiettivi cercatene un altro più congeniale. Trasferendovi nell'ambiente adatto, contribuirete a
potenziare il vostro magnetismo e a migliorare voi stessi. Frequentate le persone che incarnano l'esempio di ciò che vorreste essere. Se volete avere un forte potere magnetico negli affari, frequentate gli uomini d'affari. Siate puliti e ordinati e, ovunque andiate, agite nella consapevolezza di essere padroni di voi stessi. Se volete fare lo scrittore, frequentate coloro che hanno una vibrazione letteraria. Se volete diventare santi, frequentate le persone sante.


- Come 'rubare' il magnetismo ai santi -

I grandi santi non perdono tempo. Dovete convincerli dell'ardente desiderio del vostro cuore. Allora si sentiranno attirati da voi e potrete 'rubare' il loro magnetismo. Quando i santi vi sono vicini, assorbirete automaticamente la loro vibrazione. Tuttavia, potrete anche percepirne il magnetismo a migliaia di chilometri di distanza, perché le vibrazioni spirituali non hanno limiti.
Io ricevo continuamente le vibrazioni del mio guru Sri Yukteswar, anche se adesso è rinato su un altro piano. Quando era ancora in vita in India, io percepivo costantemente la sua vibrazione. In questo modo compresi intuitivamente che stava per lasciare il corpo; successivamente mi scrisse per dirmi che attendeva il mio ritorno in India. Io dissi al signor Lynn che dovevo andare dal mio Gurudeva; mi aspettava da quindici anni, e sapevo che se non fossi tornato allora, non l'avrei più visto. Tre mesi dopo il mio arrivo in India il Maestro abbandonò il corpo.

Dunque è vero che i santi possono trasmettere il proprio magnetismo anche se sono molto lontani, perché la loro forza magnetica è molto potente. Se volete essere un artista, dovete frequentare gli artisti e vivere tra loro. Ma le persone spirituali possono trasmettervi il loro magnetismo qualunque sia la distanza che vi separi. Naturalmente devono essere spiritualmente molto evolute per poterlo sprigionare e voi dovete essere ricettivi, per riuscire a percepirlo.
Se volete che le persone spirituali possano trasmettervi il proprio magnetismo, dovete sentirle vicine mentre meditate e mentre pregate; la consapevolezza della loro vicinanza vi permette di percepire il magnetismo di cui sono dotate. Le vibrazioni delle preghiere che dedico agli altri sono particolarmente intense fra le sette e le undici del mattino Le vibrazioni
delle mie preghiere sono costanti, tuttavia potete percepirle in modo particolare se vi mettete in sintonia con me proprio durante questo periodo.
Quando pregate, visualizzatemi mentre prego con voi, e il vostro potere si rafforzerà. Inoltre, se vi recate nei luoghi dove sono vissuti i maestri, le loro vibrazioni ancora presenti in quelle località favoriranno la vostra evoluzione spirituale. Questo è il valore dei pellegrinaggi nei luoghi santi. Quando sono andato in Terra Santa ho sentito una grande ispirazione e ho percepito profondamente la presenza del Cristo. Gesù si è incarnato in quella terra martoriata in un periodo di grandi difficoltà, per dimostrare che il suo magnetismo poteva vincere ogni male. Le sue divine vibrazioni pervadono ancora
quei luoghi, con la stessa forza che avevano quando il Cristo era fisicamente presente. Chi è in grado di mettersi in sintonia con Gesù, sentirà la sua presenza, ma prima deve meditare e prepararsi spiritualmente.

- Usate saggiamente il tempo -

La maggior parte degli uomini passa il tempo in attività inutili. Cercate di fare ogni giorno qualcosa di meritevole per sentire di aver contribuito in qualche modo, per sentire che la vostra vita ha un significato. Se ogni giorno porterete a termine qualcosa che pensavate di non riuscire a fare,svilupperete un forte magnetismo.
Sorvegliate i vostri pensieri che ispirano tutte le vostre esperienze e Vi elevano o Vi degradano. Il vostro corpo è simile a una carrozza tirata da cinque cavalli: i sensi. Voi, ossia l'anima, siete il proprietario e il cocchiere di questa carrozza. Se non usate le redini della mente per dominare i cavalli, perderete il controllo della carrozza che precipiterà nell'abisso
delle malattie, delle sofferenze e dell'ignoranza. Dovete dominare i cinque cavalli dei sensi se volete che la carrozza vi trasporti felicemente per tutta la vita fino alla vostra vera destinazione: il regno di Dio. Conseguirete allora l'autodominio e così la vera felicita.
Perché perdete tempo? Usatelo per meditare e per leggere riviste spirituali come 'Inner Culture' che vi ispirano con giusti pensieri. E' così facile buttare il tempo! Può essere sprecata un'esistenza intera. Voi siete i padroni di tutti gli attimi della vostra vita. Usateli saggiamente affinché vi portino la salvezza. Perché passare il tempo giocando a carte, o in altre futili attività? Ho visto persone che stanno sedute a giocare per ore e ore,in locali pieni di fumo. Consumare così la vita è l'offesa peggiore che possiate fare alla vostra anima. Sprecate tanto tempo e non avete nulla in cambio. Per rilassarsi è meglio uscire, andare a passeggiare o fare qualche esercizio fisico.

- Non parlate troppo -
Se volete sviluppare il vostro potere magnetico, non parlate troppo. Non parlate in continuazione. I discorsi inutili dissolvono il magnetismo e,inoltre, sono pericolosi perché chi parla troppo finisce sempre per dire la cosa sbagliata. Le parole sono simili a piccoli proiettili che escono dal cannone della bocca e hanno il potere di far crollare gli imperi o, se
vengono pronunciate da un saggio, di portare la pace. La persona che parla troppo è superficiale e poco magnetica. Ma quando parla un saggio di poche parole,tutti lo ascoltano. Così era il mio guru. Quando parlava, le sue parole erano
piene di significato e di forza, altrimenti rimaneva in silenzio.

Quando due o più persone si incontrano, ciascuna di esse vuole essere ascoltata e nessuna vuole stare ad ascoltare. Imparate ad ascoltare di più,a rimanere in silenzio e a godere la compagnia degli altri. Edison e uno dei suoi amici avevano l'abitudine di stare insieme quasi senza parlare, e quando si lasciavano dicevano: "Arrivederci, è stata una visita molto piacevole!".
Dedicate tutta la vostra attenzione alla persona con cui parlate, e dite cose sensate. Quando parlate con l'anima, tutti saranno disposti ad ascoltarvi. Il potere del mondo intero e la verità di Dio ispireranno le vostre parole. E cambierete gli altri con le vostre parole. Il magnetismo consiste in questo.

Se desiderate sviluppare il magnetismo, dovete imparare ad analizzare i vostri sentimenti e a tenere ogni giorno un diario mentale. Scoprirete con stupore che avete sprecato tanto tempo senza fare nulla. Chiunque voglia diventare 'grande' dovrebbe analizzare il proprio stato d'animo. Ogni sera, sedetevi in silenzio e domandatevi: "Che cosa ho fatto oggi?". Ciò vi aiuterà a vedere con chiarezza come potete usare più saggiamente il tempo che avete a disposizione. Se vorrete usare questo suggerimento, diventerete una persona diversa. Non appena assumerete il controllo della vostra vita e farete ciò che dovreste fare, la forza di volontà e il magnetismo cominceranno a svilupparsi.

Solo la volontà ci può salvare, perché è l'elemento che controlla ogni cosa in questo universo. Se non esercitate la forza di volontà, sarete creature deboli, facilmente influenzabili dall'ambiente che vi circonda. Lo sviluppo della volontà è il segreto del magnetismo. Gli uomini di successo sono uomini molto volitivi. Quando svilupperete la volontà per quanto la vita possa
abbattervi, vi risolleverete e direte: "Ho successo. Posso vincere".

Supponiamo che diciate a voi stessi: "Oggi voglio trovare il tempo per meditare". Fatelo! Meditate almeno per qualche minuto. Il giorno seguente decidete di meditare più a lungo. E il giorno dopo ancora, nonostante gli ostacoli, fate un ulteriore sforzo. Usate la volontà per realizzare qualcosa.Questo è il modo di sviluppare il magnetismo.

- Il magnetismo dell'amore disinteressato -

Coltivate dentro di voi quel magnetismo spirituale che è proprio di Cristo,di Krsna e dei maestri. Per farlo, dovete essere altruisti, dovete esprimere un sentimento di amore disinteressato per tutti. Cercate di essere sempre servizievoli con gli altri. Aiutate di più la vostra famiglia, la comunità, gli amici. Siate disposti a rendervi utili ovunque vi troviate e vi trasformerete in persone dotate di un grande magnetismo.
Se volete farvi degli amici, dovete imparare ad amare tutti disinteressatamente. Servirsi degli altri a scopi egoistici è sbagliato.
Pochissime persone vi amano per quello che siete, ma se voi saprete amare gli altri senza secondi fini, allora sprigionerete un divino magnetismo. Ricordate questa verità. Il marito deve amare la moglie per amicizia, non per la sua bellezza. I vostri amici vi devono essere cari non perché sono ricchi, belli o potenti, ma perché li amate. Il magnetismo dell'amore disinteressato si svilupperà quando sarete sempre pronti ad aiutare gli altri, animati dall'unico desiderio di essere loro amici.

- Lasciate che Dio fluisca attraverso di voi -

Ad alcune delle persone che sono venute da me ho detto subito: "Il tuo movente non è giusto. Cambialo". Qualcuno non ha gradito, altri sono cambiati. Non si guadagna nulla a essere ipocriti. Anche i più furbi non riescono a nascondere
ciò che appare nei loro occhi. La storia di tutta la vita è scritta nel nostro sguardo. Se sapete leggere l'indole di una persona nei suoi occhi e se pregate così: "Signore, desidero conoscere la verità su questa persona; non voglio farmi ingannare", percepirete nel profondo del cuore l'essenza della sua vera natura, e non vi sbaglierete mai.

Quando parlate con qualcuno, guardatelo negli occhi e parlate con tutta la forza della verità e dell'amore di Dio. Quando gli stringete la mano, fatelo consapevolmente, così da trasmettergli il magnetismo della vostra sincera amicizia. Cercate di aiutarlo. Se vi dimostrate positivi e sviluppate il vostro magnetismo spirituale avrete il potere di cambiare gli altri. Potete
trasmettere questo magnetismo attraverso gli occhi. Guardate la persona che volete aiutare e pensate: "La benedizione di Dio fluisce attraverso di me".
Non pensate mai, neppure per un attimo, di essere voi gli artefici dell'aiuto.Lasciate che Dio fluisca ininterrottamente per mezzo vostro. Allora, ovunque andrete, sarete simili a un magnete. Potete influire su un nemico anche a
distanza, è sufficiente inviargli il vostro amore. Uno dei miei studenti mi raccontò di aver messo in pratica questo insegnamento dopo aver ascoltato una delle mie conferenze. Un suo socio l'aveva calunniato e mandato in rovina;
tuttavia, quando pensava a quell'uomo, continuava a inviargli sentimenti amorevoli. Un giorno lo studente incontrò l'ex socio e lo trattò normalmente,come se niente fosse accaduto. Stavano scendendo insieme in ascensore e quando uscirono, lo studente gli offrì un passaggio in macchina. Durante il percorso continuò mentalmente a trasmettergli pensieri di amore.

Alcune settimane dopo l'uomo andò dallo studente e gli disse: "Devo parlarti.Non riesco ad allontanarti dai miei pensieri. Ti ho screditato. Ora devo andare da tutti a riparare il torto che ti ho fatto". E così fece. Quindi, se qualcuno si comporta male con voi, cercate sempre di essere gentili con lui. Dimostrategli sinceramente e tangibilmente la vostra amicizia. Se
questo sistema non dovesse funzionare, limitatevi ad amarlo in silenzio. Cambierà perché l'amore è molto potente e vincerà senz'altro. Ma è sbagliato usare questa tattica se volete dominare il vostro prossimo. Non abusate mai
dell'amore, ma intensificatelo, invece per aiutare gli altri.




(di Paramahansa Yogananda)

martedì 5 giugno 2012

VERSO UNA NUOVA COSTITUZIONE : I PRINCIPI PRIMI IMMODIFICABILI



Quell'unico pensiero nel quale, fra le risa ed il sarcasmo dei mediocri, un uomo valente ripone valore, è per lui la chiave di segreti tesori. Friedrich Nietzsche 


Da principi diversi, conseguono sistemi economici e politici diversi. Ad esempio, dal principio:
a) Il governo dello Stato, qualunque esso sia, ha il diritto di stabilire per legge ciò che è lecito e ciò che è illecito per i suoi cittadini, comprese le punizioni per chi disobbedisce.

consegue lo Stato totalitario, in cui l'individuo è annullato di fronte ad esso. Dai principi:
b) Ogni uomo che abbia compiuto i 18 anni ha il diritto di eleggere i suoi rappresentanti nel governo dello Stato.
c) Il governo dello Stato ha il diritto di stabilire per legge ciò che è lecito e ciò che è illecito per i suoi cittadini, comprese le punizioni per chi disobbedisce.



deriva lo Stato democratico. Che, ovviamente, a parte le modalità di scelta del governo, coincide con lo Stato totalitario.

Ho  qui riportato questa breve digressione ,  per sfatare il mito che il moderno Stato democratico sia uno Stato che rispetta la libertà individuale.
 Esso, al contrario, se non strettamente limitato, in modo non modificabile da se stesso , ha in sé i germi dello Stato totalitario, che distrugge l'individuo, anziché rispettarlo nelle sue sovrane manifestazioni.


Occorre individuare i principi, o postulati, su cui basare l'intera ricerca della giustizia. La forma in cui vengono espressi può essere modificabile, a dispetto del nome. Ciò che dev'essere non modificabile è la sostanza dei loro enunciati, perché essa discende dal diritto naturale che ogni uomo può rivendicare come suo e perché una giustizia legata alle mode e credulità del momento non può essere ritenuta tale.

Poiché nessuno ha la capacità di stabilire quali debbano essere gli scopi dell'esistenza per il proprio prossimo (e spesso neppure per sé!), assumeremo che ciascuno abbia il diritto di ricercarli autonomamente, senza che altri si arroghino il diritto di imporglieli.

D'altra parte, la totale libertà di ricerca dei propri obbiettivi, e la totale libertà d'azione a cui si accompagna, sono destinate inevitabilmente ad entrare in conflitto con le naturali uguali aspirazioni degli altri uomini, determinando, se spinte al limite estremo, una guerra continua di tutti contro tutti.

Vi è un solo sistema di principi che riconosce ad ogni uomo il massimo possibile di libertà e dignità individuale, senza che questa travalichi le uguali libertà degli altri individui.

E' questo il sistema che andremo ad investigare, nelle sue conseguenze logiche ed etiche.
Ed è anche l'unico sistema per cui valga la pena di combattere.


Il principio fondamentale a cui appoggiarsi nel costruire l'organizzazione dei diritti e doveri individuali e statali è il seguente:

"Nessuno ha il diritto di violare l'altrui diritto di disporre del proprio corpo e dei propri beni"


Questo principio non è elementare, dunque lo scomponiamo nei suoi principi elementari, che chiameremo Principi Primi.

Ecco una delle possibili enunciazioni dei Principi Primi:
Principio 1) Tu hai il diritto di disporre liberamente di te stesso.
Principio 2) Tu hai il diritto di disporre liberamente dei tuoi beni.
Principio 3) Ogni uomo ha i tuoi stessi diritti.

Riportiamo qui alcune delle possibile enunciazioni alternative, ma equivalenti alle precedenti. Sicuramente è possibile esprimerli, anche meglio, in molti altri modi.

Principio 1) La libertà personale è inviolabile.
Principio 1) Ogni uomo è libero di disporre della sua persona.
Principio 2) Ogni uomo è libero di disporre della sua proprietà.
Principio 2) Ciascuno ha il diritto di possedere qualsiasi bene.
Principio 3) Tutti gli uomini sono uguali per quanto concerne diritti e doveri.
Principio 3) Tu hai il dovere di rispettare gli uguali diritti di tutti gli altri uomini.

I principi speculari a questi sono i primi derivati. Infatti ne discendono direttamente le rispettive enunciazioni negative (che indicano cioè quali comportamenti evitare). Li chiameremo corollari:

Corollario 1) Tu non puoi disporre liberamente di un altro uomo.
Corollario 1) La schiavitù è un crimine.
Corollario 1) Nessun uomo ha il diritto di disporre della persona altrui.
Corollario 1) Nessuno ha il diritto di costringere con la forza altri ad un determinato comportamento.
Corollario 1) Non puoi in alcun modo agire contro la volontà di un'altra persona per quanto attiene il suo corpo.

Corollario 2) Non puoi in alcun modo agire contro la volontà di un'altra persona per quanto attiene la sua proprietà.
Corollario 2) Nessun uomo ha il diritto di disporre della proprietà altrui.
Corollario 2) Tu non puoi disporre liberamente dei beni altrui.
Corollario 2) Il furto è un crimine.
Corollario 2) Il diritto di proprietà è inviolabile.
Corollario 2) La libertà di possedere è inviolabile.
Corollario 3) Nessuno ha diritti maggiori degli altri (ivi compresi i governanti!).

Dal diritto di disporre della propria persona e proprietà segue l'importantissimo diritto al contratto:

Corollario del contratto: Ogni uomo è libero di stipulare un contratto con un altro uomo, purché esso sia legato alla sua persona o proprietà.

Se ne possono dare svariate formulazioni alternative:

Corollario del contratto: Le relazioni tra individui sono basate sul libero contratto individuale.
Corollario del contratto: Nessuna persona, organizzazione o legge può limitare il diritto degli individui di accordarsi liberamente su qualsiasi argomento che li concerna personalmente.

In definitiva, ogni uomo è libero di disporre della sua persona e della sua proprietà. Quindi nessun uomo ha il diritto di disporre di un altro uomo o delle sue proprietà senza il suo consenso.

La conseguenza più importante di quanto affermato è che è nulla ogni legge che contrasti con questo principio.

Esso può essere violato soltanto per punire, in misura proporzionata al danno provocato, coloro i quali l'abbiano a loro volta con mezzi legali od illegali violato, perché a ciascuno è dato difendersi.

Si noti, quindi, che una violazione di questo diritto effettuata con mezzi legali è altrettanto, se non più, criminale di quella effettuata con mezzi illegali. Questo perché è forse moralmente migliore chi deruba, ad esempio, il prossimo agendo allo scoperto e rischiando carcere o vita di chi, invece, lo faccia tramite la legge, cioè lo Stato, senza rischiare nulla, ma anzi ricavandone denaro, fama, onori e potere. Perché esiste una costituzione che ne difende l'operato, qualunque esso sia!

Definiremo pertanto criminali legali coloro i quali compiano dei crimini tramite (creando o applicando) una legge ingiusta.
Definiremo criminali illegali coloro i quali compiano dei crimini contro (violando) una legge giusta.
Definiremo giusti illegali o eroi illegali coloro i quali perseguano la giustizia contro (violando) una legge ingiusta.
Definiremo giusti legali coloro i quali perseguano la giustizia creando od applicando una legge giusta.

Raramente saranno definibili eroi, perché generalmente non occorre eroismo, ma solo senso del dovere ed onestà, per creare od applicare una legge giusta. Ciò non toglie che vi siano eroi tra quanti, a rischio della vita, creano o fanno rispettare leggi giuste, ma sono piuttosto rari. Ancora più rari i legislatori eroici, che rischiano in proprio, pur possedendo le leve del potere, allo scopo di creare leggi giuste, che spesso li spogliano proprio del loro potere.

Definiremo legge ingiusta quella che viola i Principi Primi.
Definiremo legge giusta quella che rispetta i Principi Primi.

Definiremo crimine (o ingiustizia) una violazione volontaria dei Principi Primi.
Definiremo giustizia il rispetto dei Principi Primi.

Definiremo errore crimine involontario una violazione involontaria dei Principi Primi.

I Principi Primi Immodificabili sono alla base della giustizia poichè sono l'esplicazione di diritti naturali innati nell'uomo stesso . Chi vi si riconosce ha il dovere di applicarli anche in favore degli altri. Ma neppure chi non vi si riconosce ha il diritto di violarli contro gli altri, per nessun motivo e sotto qualsiasi forma, poiché in tal caso si arroga con la violenza diritti superiori a quelli di altri uomini e pertanto diventa un criminale.

Invece egli ha il pieno diritto di ridurre, a suo piacimento, i propri diritti, in base alle sue convinzioni. Ad esempio, chi desideri vivere comunisticamente ha il pieno diritto di farlo, con modalità liberamente prescelte, con chiunque condivida tale idea, ma non può obbligare altri ad imitarlo.

Inoltre abbiamo cercato di attenerci alla Norma di legislazione minima, che definiamo di seguito:

Norma di legislazione minima: Una legge deve essere messa in vigore solo se assolutamente necessaria, altrimenti si baratterebbe un incerto beneficio con un certo maleficio: l'arbitraria limitazione di una delle libertà dell'uomo.

Non è questo un principio basilare su cui fondare un sistema politico, ma una norma, appunto, dettata principalmente dal buonsenso e dalla prudenza.

Vale la pena qui di rilevare di quanta idiozia sia permeato il parlar comune, gli Idola Tribus di Francis Bacon.

E' infatti comune sentir affermare da persone ritenute competenti o (Dio ce ne scampi) intelligenti che un determinato settore manca di una legge di regolamentazione e quindi si trova in difficoltà. 


Stolti. E' invece esperienza storica che proprio la regolamentazione, con gli obblighi, gli oneri ed i vincoli da essa introdotti, sia uno dei motivi di aumento dei costi e quindi di aumento delle difficoltà nel settore medesimo. Oltre, soprattutto, ad introdurre arbitrarie e criminali limitazioni al diritto di autodeterminazione sancito dai Principi Primi.

Occorre una precisazione. Quando si parla di libertà assoluta di disporre della propria persona, si parla del diritto delle persone ritenute responsabili delle proprie azioni, escludendo pertanto le persone che, per età o per incapacità mentale, responsabili non sono.

Purtroppo la determinazione del limite per l'individuazione della soglia di responsabilità personale è terribilmente delicato, e non si possono dare ricette generali, neppure per la determinazione del limite di maggiore età.

Testo tratto da " l'Anticostituzione"
di Marcello Gardani