Pagine

Loading...

mercoledì 25 novembre 2015

LE RAGIONI INCONSCE CHE PORTANO ALLA TOSSICODIPENDENZA

                              "Tutti cerchiamo l'amore ma non tutte le strade portano ad esso" 

                                "Essere consapevoli del problema è la via verso la soluzione" 





In questo articolo analizzeremo le cause inconsce che portano alla tossicodipendenza, ossia ad una fuga dai problemi dell'odierna società.

La comprensione dei meccanismi  che sono alla base dei comportamenti umani è un tassello fondamentale nel percorso che un'anima compie per raggiungere una auspicata maggiore libertà da ogni forma di dipendenza.

Tutti i tossicodipendenti sono alla ricerca di qualcosa, ma si fermano troppo presto e restano quindi bloccati a dei miseri sostituti.

Tutti i grandi eroi della mitologia e della letteratura sono alla ricerca -Ulisse; Parsifal, Faust, - loro però   non smettono di cercare finché non trovano.

La ricerca porta l'eroe attraverso pericoli, confusione, disperazione e oscurità. Quando però trova tutte le fatiche compiute gli sembrano di nessuna  importanza di fronte al valore di ciò che ha trovato.

Ogni persona è alla ricerca e deve affrontare i più strani e diversi sentieri dell'anima , però non dovrebbe mai fermarsi, non dovrebbe mai smettere di cercare finché non ha trovato.




"Bussate e vi sarà aperto..." "Cercate e vi sarà dato...." si legge nei vangeli,  un esortazione  al viaggio e al premio finale che aspetta tutti coloro che non si arrendono alle sfide che incontrano durante il cammino...

Chi però si fa spaventare dalle difficoltà, dai pericoli e dalle fatiche della vita, chi si arrende ala ricerca, diviene tossicomane: proietta l'oggetto della sua ricerca su qualcosa che trova sulla via, e la sua ricerca è finita. Incorpora la meta sostitutiva e non se ne sazia mai.

Cerca di placare la fame con quantità sempre maggiori del "medesimo" nutrimento sostitutivo e non si accorge che mangiando la fame aumenta.

E' diventato tossicodipendente e non vuole confessare a se stesso di aver sbagliato meta e che sarebbe doveroso continuare a cercare in altra direzione. Paura, comodità e accecamento gli impediscono di cambiare.

Le sirene sono in agguato, ovunque, cercando di trattenere e legare a sé il viandante, di farlo diventare tossicodipendente.

Esistono tante forme di tossicodipendenze, se ci facciamo bene attenzione: si può diventare dipendenti dal denaro, dal potere, dalla fama, dal sapere, dal divertimento, dal mangiare, dal bere, dall'ascesi, dalle idee religiose, dalle droghe, dal sesso etc

Tutto può diventare una droga se non facciamo bene attenzione e non prendiamo in tempo le distanze

Chi concepisce la propria vita come un viaggio ed è sempre in cammino è un ricercatore, non un drogato. Per fare l'esperienza del ricercatore, bisogna confessare a se stessi la propria situazione di senza patria: chi crede ai legami è già drogato, poiché i legami sono un illusione e la morte ne è un chiaro esempio poiché porta l'illusione alla cruda realtà..

Considerando le varie dipendenze , ci si rende conto del tema dominante di cui la persona ha bisogno

DIPENDENZA DA CIBO

Si può sostituire il nutrimento spirituale con il nutrimento materiale e questa incorporazione porta a una dilatazione del corpo.

Se la fame di vita non viene saziata dall'esperienza, scende a livello corporeo e si manifesta come fame. Questa fame però è insaziabile, perché il vuoto interiore non può essere colmato con il cibo.

Amare significa aprirsi e lasciar entrare - l'ingordo vive l'amore solo nel corpo, perché non riesce a farlo nella propria coscienza.

Ha nostalgia d'amore, però non dilata i confini del proprio io, apre solo la bocca e divora tutto.

L'Ingordo cerca l'amore, cerca conferme e ricompense, purtroppo però su un piano sbagliato.

ALCOOL

L'alcolizzato  ha nostalgia di un un mondo privo di conflitti, sereno. La meta non sarebbe sbagliata, però lui vorrebbe raggiungerla evitando i conflitti e i problemi.

Non è disposto ad affrontare consapevolmente la conflittualità della vita e risolverla con il suo lavoro. Così offusca problemi e conflitti...

In genere l'alcolizzato cerca anche vicinanza umana. L'alcool crea una specie di caricatura di questa vicinanza, abbattendo limiti e impedimenti, eliminando differenze sociali e rendendo possibile una facile fratellanza, cui però manca profondità e legame autentico.

L'alcool è il tentativo di soddisfare la ricerca di un mondo sano, privo di conflitti e affratellato. Tutto quello che intralcia questo ideale viene respinto.

FUMO

Il fumo ha un rapporto intensissimo con le vie respiratorie e i polmoni. La respirazione ha a che fare soprattutto con la comunicazione, il contatto e la libertà.

Il fumo è il tentativo di stimolare questi campi e di soddisfarli. Le sigarette sono un autentico sostituto dell'autentica comunicazione e della vera libertà. La pubblicità delle sigarette tende proprio a sollecitare queste nostalgie dell'uomo.

DROGHE

Hascis e marijana hanno una tematica molto simile a quella dell'alcool. Si fugge via dai propri problemi e conflitti e ci si rifugia in stati gradevoli. Le droghe leggere tolgono le "asperità"  della vita e smussa gli angoli. Tutto diventa più facile , ma finito l'effetto la realtà è percepita peggiore di prima

La cocaina ha un effetto opposto. Essa migliora enormemente le prestazioni e può quindi condurre a un maggiore successo. Qui bisogna interrogarsi sul tema " successo e riconoscimento" perché la droga è solo un mezzo per aumentare la propria energia.

La ricerca del successo è sempre ricerca d'amore. Quindi per esempio nel mondo dello spettacolo la cocaina è particolarmente diffusa. La fame di amore è il problema specifico, legato al mestiere di quelle persone. L'attore ha nostalgia d'amore e spera di saziare la sua nostalgia attraverso il favore del pubblico , ma questo non lo colma, rendendolo sempre più infelice psicologicamente.

Dietro l'assunzione di droghe psichedeliche, invece sta l'intenzione più o meno cosciente di fare  esperienze a livello di coscienza e di toccare, per così dire, la trascendenza.

Ciò che si potrebbe ottenere in modo salutare con un corso di yoga o discipline sciamatiche, lo si cerca in modo forzato attraverso le droghe.

Tutto quello che si può ottenere con le droghe, lo si può ottenere anche senza, ma molto più lentamente. E la fretta è un mezzo di ricerca molto pericoloso,  e la maggior parte delle volte rende ciechi, facendo perdere di vista il giusto cammino che può portare a quel senso di appagamento tanto auspicato !









Nessun commento:

Posta un commento