Pagine

Loading...

giovedì 2 febbraio 2012

TEMPI DI LUCE



“COME IN ALTO COSI' IN BASSO, COME SOPRA COSI' SOTTO”

La “scienza dello spirito”, le filosofie e i percorsi sapienziali di ogni tempo, ci insegnano che quello che accade a livello fisico è stato messo in moto prima sui livelli del pensiero e delle emozioni.
E quello che accade a livello globale, è riflesso di quello che accade a ciascuno di noi:

“Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per fare i miracoli della cosa una” (Hermes Trismegistus).

L’umanità vive sommersa in una grande nube di emozioni automatiche e di pensieri distruttivi, e l’inquinamento planetario è l’inevitabile riflesso dell’inquinamento emotivo e mentale prodotto da tutti gli uomini...

Un pensiero non è solo un pensiero, è un aggregato di energia che ha forma e attributi qualitativi, e dovremmo sempre vigilare su questi nostri “figli” a cui diamo vita giorno dopo giorno…

Ogni volta che “incontriamo” l’inquinamento... nel traffico in città, quando facciamo il bagno in mare e ci accorgiamo delle acque poco pulite, quando facciamo un pic-nic nel bosco e finiamo in aree usate impropriamente a discarica… chiediamoci:
In che modo abbiamo contribuito a questo inquinamento? Ci sono aree nella nostra esistenza dove stiamo producendo un qualche inquinamento, ad un qualche livello? Dove o in che modo abbiamo scelto di avere un presunto vantaggio individuale e temporaneo, a discapito di un benessere collettivo e/o a lungo raggio?

TUTTO CIO' CHE ESISTE E' PER IL BENE DELL'ANIMA

Il messaggio dei Maestri è chiaro: nulla ci viene dato che non possiamo affrontare. Questo significa che per quanto grande sia la tragedia o la situazione che abbiamo davanti, in noi esistono gli strumenti per modificarla e trarne esperienza costruttiva.

Patanjali afferma: “tutto ciò che esiste è per il bene dell’Anima”, cioè la vita ha come scopo lo sviluppo della coscienza e della capacità di amare. E’ quest’ottica che dovremmo sempre tener presente dentro di noi.

OGNUNO DI NOI E' IMPORTANTE

Dunque, di fronte a quello che sta accadendo a livello planetario, come di fronte a qualunque situazione, dobbiamo rimanere saldi e chiederci sempre “Come posso porre rimedio?”, consapevoli che per trovare la “risposta” occorre mantenere alto il nostro “stato vibratorio” e non cadere nella paura (che fa solo il gioco delle “forze oscure”…)

Questi sono tempi di profonda trasformazione, e nonostante le crisi e le catastrofi, sono veri e propri tempi di luce che ci testimoniano in maniera sempre più manifesta che è in atto uno scontro tra il vecchio e il nuovo mondo emergente.

E tutti noi siamo chiamati in causa! Non siamo vittime... siamo parte attiva di questo processo!!

Credo che una delle “lezioni” sia proprio questa: realizzare che come umanità unita abbiamo una forza enorme... Cosa ci viene chiesto da questo mondo pieno di conflitti ma anche di tante luci? ci viene chiesto di realizzare la coscienza di gruppo, che sia ecologica sotto tutti i punti di vista, dall’impatto con l’ambiente ai rapporti con le persone...
E per realizzare ciò si parte – come sempre – da ciascuno di noi:
chiunque, nel suo piccolo, nella sua quotidianità, può battersi per i giusti rapporti umani a partire da se stesso e da ciò che incontra nel proprio percorso... e affermando se stesso in modo etico, contribuisce di riflesso ad affermare nuovi valori a livello globale.

“Quando ero giovane e libero e la mia immaginazione non aveva limiti,sognavo di cambiare il mondo. Come divenni più grande e più saggio, scoprii che il mondo non avrebbe potuto essere cambiato, così ridussi la mia visione e decisi di cambiare solo il mio paese, ma anche questo sembrava essere inamovibile.
Come crebbi, al crepuscolo della mia vita, in un ultimo disperato tentativo, decisi di cambiare solo la mia famiglia, quelli più vicino a me. Ma anche questi non volevano niente di tutto ciò. E ora, che sono legato al mio letto di morte, capisco che se solo avessi cambiato per primo me stesso, forse, con l'esempio, avrei potuto cambiare la mia famiglia. Dalla loro ispirazione e con il loro incoraggiamento avrei quindi potuto cambiare in meglio il mio paese. E chi lo sa, avrei potuto forse cambiare il mondo”.
(dalla tomba di un Vescovo dell'Abbazia di Westminster)

UN VASTO RISVEGLIO SPIRITUALE

Non dimentichiamo, inoltre, che l'uomo non è il centro dell'universo né il suo governatore: Coscienze più grandi e potenti governano il Sistema Solare, in base a leggi che regolano la Vita... e che, se infrante, ci servono il conto... Ma questo significa solo che ci troviamo ogni volta faccia a faccia con le conseguenze delle nostre azioni... la Vita continua sempre e comunque: essa ci offre la possibilità di sviluppare maggiore coscienza e quello di cui siamo “padroni” è nel cogliere o meno questa opportunità...

Comunque è innegabile che ci sia anche un vasto risveglio spirituale di carattere planetario!! Nuovi valori, nuove esigenze, si affacciano sulla scena delle relazioni personali e collettive, grazie alle persone di buona volontà sparse in tutto il mondo e in ogni settore!!

Come è facile capire (...), i “giochi” si stanno facendo proprio in quest’epoca, così ciascuno di noi è chiamato a fare una scelta... Non c’è più tempo per rimandare, per essere indecisi, per delegare ad altri quello che ciascuno di noi deve fare nella propria esistenza... In ogni settore della vostra vita, scegliamo di essere etici, scegliamo di pensare alle conseguenze delle nostre azioni, scegliamo di servire l'Amore... scegliamo di essere parte di questo risveglio!!

Tratto da articoli vari estrapolati dalla rete

Nessun commento:

Posta un commento